Riprese sportive in Corsica

Share this post

Fotografo di sport outdoor Christoph Oberschneider

Riprese sportive in Corsica

Christoph Oberschneider cerca sempre nuove sfide. Il suo ultimo tour fotografico ha portato il fotografo sportivo di Salisburgo in Corsica. Accompagnato da Tamron SP 24-70mm F/2.8 Di USD e Tamron SP 70-200mm F/2.8 Di USD, il luminoso duo di zoom per esigenze professionali.

Panorami di montagne impressionanti, spiagge mozzafiato, un appassionato di mountain bike che si arrampica su una montagna ripida, sono scatti avvicenti, che si appendono alle pareti e possono essere scrutati dall'occhio critico dei fotografi. Christoph Oberschneider è nel pieno delle preparazioni per la sua mostra. Il salisburghese lavora alacremente tra i soggetti. Solo gli scatti migliori finiranno nella seleziona finale. "Ogni volta è molto più lavoro di quello previsto", sospira e si rallegra al contempo della stima che viene dimostrata per le sue immagini.

Un debole per la luce "vera"

"Preferisco un linguaggio dell'immagine semplice e minimale. Il pensiero dietro alla foto deve essere immediatamente chiaro", commenta Christoph Oberschneider e mostra la foto di un ciclista che spinge sul pedale nella dorata controluce. L'immagine è stata scattata di mattina presto, in Corsica. Nell'aspro paesaggio dell'isola del Mediterraneo, il fotografo ha inserito lo sportivo nell'immagine come se fosse un pittore.

Christoph Oberschneider ha un debole: adora le atmosfere di luce vera. Gli scatti di studio illuminati alla perfezione e rielaborati sin nel minimo dettaglio non fanno per lui. "Non mi piacciono le scene messe in posa. Mi fido molto di più dei miei occhi e della mia fotocamera pronta all'uso. Con un po' di fortuna, così si possono catturare scene vive, che convincono per la loro chiara autenticità".

La fotografia sportiva è al centro degli interessi di Christoph Oberschneider, oltre che la sua passione. I suoi soggetti preferiti sono gli appassionati di mountain bike e gli sciatori. Lo scorso anno, ha scoperto anche la fotografia di paesaggio. Nel frattempo, le immagini che lo allietano di più sono quelle in cui riesce a combinare i due temi. "Personalmente mi stimola questo tipo di fotografia, anche l'insieme di sforzo fisico e sfida fotografica".

Dai film alle foto

Con la sua prima DSLR, Christoph Oberschneider voleva solamente conferire uno stile cinematografico ai suoi video di mountainbike e sci. Ma presto, l'entusiasmo per i video cedette davanti a quello per la fotografia. "È affascinante, quanto le immagini si differenziano dalla vita reale. La fotografia come pura rappresentazione della realtà per me non è molto entusiasmante. Diventa eccitante solo quando si riescono a trasportare le emozioni o a rappresentare in modo più decisivo con le immagini, come se fossero veramente così".

Per realizzare questo scopo durante i suoi tour avventurosi, nei suoi tour in mountainbike e nelle escursioni limitò la sua attrezzatura al minimo. Ad eccezione della Sony Alpha 99 e Alpha 77 II, si porta solo SP 24-70mm F/2.8 Di USD e SP 70- 200mm F/2.8 Di USD di Tamron. "La combinazione di struttura compatta e protezione dalle intemperie dei due obiettivi Tamron è perfetta per tour più lunghi", commenta Oberschneider, che apprezza anche il buon rapporto prezzo/prestazioni dei luminosi ed elaborati obiettivi Tamron. "Da un lato posso così collocare liberamente i miei soggetti nel modo migliore e realizzare splendidi effetti sfocati. D'altro canto, in presenza di condizioni di luce meno buone, posso fare ottimi scatti, mentre la risoluzione elevata mi fornisce i più piccoli dettagli. Sia il 24-70 mm che il 70-200 mm offrono un'ottima nitidezza a diaframma aperto".

Qualità eccellente dell'immagine

L'elevata qualità ottica degli obiettivi Tamron SP si può ricollegare agli elementi XLD, (Extra Low Dispersion) che vengono utilizzati negli obiettivi. Le loro caratteristiche divergenti sono inferiori rispetto alle lenti standard LD. La combinazione dei tuoi tipi di lenti offre il massimo contrasto e luminosità. Le aberrazioni cromatiche vengono impedite con efficacia e i dettagli riprodotti persino nelle zone periferiche. Grazie al motore a ultrasuoni (Ultrasonic Silent Drive), la messa a fuoco automatica è velocissima, lenta e molto precisa. Non per altro, gli obiettivi presentano la sigla "SP" nel nome, abbreviazione per "Super Performance". In SP 24-70 mm F/2.8 Di USD gli ingegneri non hanno montato meno di 17 elementi in 12 gruppi, in SP 70-200mm F/2.8 Di USD sono addirittura 23 elementi in 17 gruppi. Le versioni con attacco per Nikon e Canon sono inoltre dotate di stabilizzatore d'immagine (VC). Le DSLR della Sony offrono uno stabilizzatore d'immagine proprio e interno, mentre gli ingegneri di Tamron hanno rinunciato a questa funzione nella versione Sony.

Nel frattempo, Christoph Oberschneider ha ultimato le preparazioni per il vicino vernissage. I soggetti e i formati sono stabiliti. Ma il giovane fotografo di talento non ha finito. "Nel prossimo inverno vorrei proseguire dove ho interrotto lo scorso inverno. Voglio portare le mie foto di sci a un nuovo livello, andare in montagna con conducenti provetti per poter ottenere immagini ancora più spettacolari". Sarà dunque solo una questione di tempo, prima di scegliere immagini per la prossima mostra.

L'attrezzatura

"Nel mio tipo di fotografia si utilizzano attrezzature molto compatte e leggere. Di solito, oltre alla mia DSLR full frame utilizzo il Tamron SP 24-70 mm F/2.8 Di USD e il Tamron SP 70-200 mm F/2.8 Di USD. I luminosi professionisti dello zoom sono compatti, solidi e offrono un'incredibile qualità d'immagine. Così sono ben equipaggiato per ogni situazione. Dato che non ho spazio per un treppiede, nelle situazioni estreme mi affido completamente agli stabilizzatori d'immagine".

Cinque consigli da pro per fotografi outdoor

  1. Non perdere mai la pazienza né lasciarsi scoraggiare da una prima batosta. La costanza è importante, poi l'esperienza verrà da sé.
  2. Sviluppate il vostro stile. La creatività qui è la chiave. Giocate con le possibilità che vi offre la videocamera.
  3. Conoscete il materiale e i fondamenti della fotografia. Esercitatevi con le lunghezze focali fisse, prima di passare ai teleobiettivi zoom.
  4. Padroneggiate il tipo di sport che fotografate. Così otterrete modi di vedere e angolazioni che non sono così scontati per gli altri fotografi.
  5. Abbiate la fotocamera sempre pronta. Spesso ci vogliono solo pochi secondi per poter fare un incredibile scatto. È tutta una questione di velocità.

Sull'autore: Christoph Oberschneider

Christoph Oberschneider, anno di nascita 1983, è nato e cresciuto a Salisburgo. Durante i suoi studi di medicina a Graz, ha sviluppato un sempre più crescente interesse per la fotografia e per i video, rivolgendo l'attenzione principalmente a sport e paesaggi. 2012 ha presentato al Salzburger Bergfilmfestival il suo cortometraggio "Days of Powder in Sportgastein", nel corso dell'anno hanno seguito i migliori piazzamenti nelle competizioni internazionali di fotografia sciistica. Nel 2014 è stato scelto tra cinque fotografi in tutto il mondo per il "Pro Photographer Showdown" nell'ambito del rinomato "World Ski and Snowboard Festival" e invitato a Whistler, in Canada.

www.oberschneider.com

Articolo simile