Spedizione Tamron alla ricerca di elfi e troll

Share this post

Rapporto valutativo di Martin Krolop: Tamron SP 35 mm e SP 45 mm

Quando si parla di nuova tecnica fotografica.. Martin Krolop è nei paraggi! Il fotografo e blogger di Colonia è stato tra i primi fotografi al mondo a mettere alla prova i nuovi obiettivi SP. Per 14 giorni ha girovagato nell'incantato paesaggio selvaggio

Quando si parla di nuova tecnica fotografica.. Martin Krolop è nei paraggi! Il fotografo e blogger di Colonia è stato tra i primi fotografi al mondo a mettere alla prova i nuovi obiettivi SP. Per 14 giorni ha girovagato nell'incantato paesaggio selvaggio islandese.

I nuovi obiettivi SP Tamron sono stati progettati in modo speciale per fotocamere ad alta risoluzione. Caratteristica è ha contribuito all'eccellente riproduzione dei dettagli dei panorami paesaggistici dell'Islanda in alta risoluzione e.

Avventurose piste di ghiaia, notti brevi e soggetti fotografici mozzafiato per tutti i gusti. Ecco come si può riassumere questa insolita spedizione sull'isola di elfi e troll: "Ci siamo sentiti lusingati quando Tamron ci ha chiesto se volevamo testare i due obiettivi SP ancor prima del loro lancio sul mercato" racconta Martin Krolop. Il blogger tedesco è uno dei due fotografi professionisti in tutto il mondo che ha potuto testare in anticipo i due nuovissimi SP 35 mm e SP 45 mm. "È senz'altro una bella sensazione poter avere questa opportunità esclusiva " prosegue "e non vedevamo l'ora di scattare delle foto con gli obiettivi".

Per testare i due portabandiera della serie SP completamente nuova, Martin Krolop non si è certo chiuso in un laboratorio, bensì ha fatto vela verso l'Islanda. Lui e il suo team hanno trascorso 14 giorni sull'isola e tra geyser e cascate hanno avuto opportunità a iosa per esaminare a fondo le nuove lenti in condizioni estreme.

Martin Krolop ha testato i nuovi obiettivi SP in Islanda.

Into the Wild: test pratico

"Per i due obiettivi l'Islanda è stata un vero e proprio banco di prova. A differenza di ciò che avremmo potuto fare in un laboratorio, là le lenti sono state utilizzate davvero in circostanze estreme" dice Krolop. E nell'estate islandese l'uso è stato pressoché costante. "Il sole qui in Islanda cala esattamente all'una per poi sorgere di nuovo alle tre. Abbiamo appurato che il periodo migliore per scattare fotografie era dalle otto di sera fino alle cinque di mattina. Abbiamo dovuto cambiare i nostri ritmi: dormire di giorno e fotografare di notte".

Quando ricevette le prime informazioni, ai tempi ancora riservate, sugli obiettivi era piuttosto scettico sul perché Tamron avesse scelto una lunghezza focale decisamente poco spettacolare. "Pensai: che senso hanno lunghezze di 35 mm e 45 mm? E perché 'solo' 'f 1,8?“ Non è passato molto tempo prima che trovasse risposte a questi suoi dubbi.

"Nel frattempo mi sono convinto che Tamron con questi due obiettivi avrà molto successo per le DSLR di Canon, Nikon e Sony" questa la prima conclusione cui Krolop è giunto durante il suo tour islandese. "Con un prezzo in circolazione attuale che è decisamente inferiore al prezzo suggerito senza impegno di 1.099 euro, sono certo che questi fantastici obiettivi avranno un enorme successo".

Equilibrio perfetto tra peso e prestazioni

Nel suo blog Krolop riferisce nel dettaglio le sue esperienze con i nuovi obiettivi SP. "Tamron è riuscita a realizzare delle lunghezze focali fisse all'avanguardia: un equilibrio perfetto tra peso contenuto, intensità luminosa elevata e caratteristiche moderne, come uno stabilizzatore di immagine e una qualità rappresentativa eccellente".

"La costruzione di obiettivi è sempre un'impresa da equilibristi"“, spiega Krolop nella sua relazione sul test. Maggiore è l'apertura dell'otturatore, più vetro è necessario utilizzare e più pesante diventa l'obiettivo. Inoltre con l'intensità luminosa aumenta il rischio di artefatti ottici che, con apertura degli otturatori estremamente ampia, è difficile evitare.

Il fotografo decolla: Martin Krolop in elicottero sopra l'Islanda.

Massima nitidezza con otturatore aperto

Qui Martin Krolop mette in evidenza esattamente il traguardo che si erano posti gli ingegneri di Tamron quando hanno rielaborato la serie SP: volevano costruire lunghezze focali fisse compatte e molto luminose che raggiungessero le prestazioni di nitidezza massima già con otturatore aperto f 1,8. "A che serve un obiettivo f 1,2 che è utilizzabile davvero solo a partire da f 1,4? Oppure perché si dovrebbe costruire un f 1,4 se le prestazioni ottiche sono completamente soddisfacenti solo a partire da f 2,0?"

Secondo Martin Krolop, Tamron ha raggiunto il traguardo che si era posta? "Decisamente sì" conferma convinto l'esperto fotografo e blogger. "In breve: i nuovi obiettivi Tamron SP sono incredibilmente nitidi e superano, secondo me, addirittura la qualità ottica dei già eccellenti obiettivi Tamron SP 15-30 mm". Con un peso di 450 grammi (SP 35 mm Nikon) e 520 grammi (SP 45 mm Nikon) e una lunghezza di meno di dieci centimetri anche per la classe di prestazioni elevata sono decisamente leggeri e compatti.

Dettagli dello scatto: SP 35 mm, 1/4.000 s, f 2,0, ISO 100

Gli scatti di Martin Krolop fatti in Islanda con SP 35 mm e SP 45 mm dimostrano l'elevata qualità ottica e la tecnologia di prima classe della nuova serie SP. Ecco qui un paio di esempi che illustrano ottimamente le caratteristiche top degli obiettivi:

Alta risoluzione

La struttura ottica dei nuovi obiettivi SP rispecchia le esigenze ottiche estremamente elevate. Entrambi sono dotati di vetri speciali come lenti asferiche ed elementi LD per correggere distorsioni e aberrazioni cromatiche. La struttura ottica del SP 35 mm è costituita da 10 elementi in 9 gruppi, tra cui due elementi asferici e un elemento LD (Low Dispersion) e un elemento XLD (eXtra Low Dispersion). Nel SP 45 mm i 10 elementi sono suddivisi in 8 gruppi, tra cui due elementi asferici e un elemento LD. In questa aerofotografia che è stata scattata durante un volo in elicottero a circa 60 metri d'altezza, i dettagli delle onde e delle rocce si possono distinguere ancora molto bene.

Dettagli dello scatto: SP 45 mm, 1/3.200 s, f 5,6, ISO 400

Compensazione eccellente

Gli elementi in vetro integrati negli obiettivi SP sono dotati di due strati speciali diversi: eBAND (Extended Bandwidth & Angular Dependency) e BBAR (Broad Band Anti-Reflection) che garantiscono proprietà Antireflex eccellenti e quindi un'elevata brillantezza. Tutto ciò consente, ad esempio, di fotografare anche contro la luce del sole, che come sappiamo nell'estate islandese non scende mai, e di farlo addirittura senza fastidiose macchie sull'otturatore o luce diffusa che rovina la foto. I seguenti scatti, realizzati da Martin Krolop quasi direttamente contro la luce del sole di mezzanotte nel suo punto più basso, dimostrano in modo efficace le caratteristiche citate. Nonostante la luce splendente le immagini sono cristalline e ricche di contrasti.

Dettagli dello scatto: SP 45 mm, 1/400 s, f 3,2, ISO 100

Intensità luminosa elevata

Il relitto aereo sulla spiaggia di Sólheimarsandur è un'attrazione attorno cui ogni giorno si assiepano i turisti. Per questo Martin Krolop ha deciso di fotografarlo a tarda sera. La foto della modella è stata scattata nel crepuscolo con l'obiettivo SP 35 mm. Con l'otturatore aperto f 1,8 i tempi di scatto sono stati brevi consentendo scatti nitidi anche con poca luce. Durante gli scatti si è fatto ricorso allo stabilizzatore d'immagine.

Dettagli dello scatto: SP 35 mm, 1/100 s, f 1,8, ISO 2.500

Un'elevata intensità luminosa è garanzia di un bel bokeh. Con l'otturatore f 1,8 lo sfondo svanisce in dolci sfocature.

Dettagli dello scatto: SP 45 mm, 1/1600 s, f 1,8, ISO 100

Breve distanza di messa a fuoco

Entrambi gli obiettivi offrono una distanza di messa a fuoco estremamente corta. Con l'SP 35 mm l'autofocus si attiva da soli 20 centimetri, con l'SP 45 mm bastano 29 centimetri. Il risultato sono scatti dettagliati mozzafiato con un effetto in profondità elevato. Qui Martin Krolop ha inquadrato in primo piano e da vicino i piccoli fiori. Con un angolatura relativamente grande sono stati integrati nell'immagine anche l'ambiente e l'intero sfondo.

Dettagli dello scatto: SP 35 mm, 1/60 s, f 4, ISO 400

Stabilizzazione dell'immagine

Si tratta di una novità per un obiettivo a distanza focale fissa standard: Sia l'SP 35 mm che l'SP 45 mm hanno uno stabilizzatore d'immagine VC (VC sta per Vibration Control). Un gruppo di lenti controllate da girosensori ad appoggio mobile contribuisce in modo decisivo a sfruttare al meglio le potenti fotocamere DSLR professionali. Persino i sensori a risoluzione elevata sono molto sensibili alla sfocatura: con lo stabilizzatore di immagini si possono bilanciare persino le vibrazioni più impercettibili. Con i nuovi obiettivi SP diviene possibile anche fotografare a mano libera con tempi di scatto relativamente lunghi. La foto seguente è stata scattata con l'SP 35 mm in ISO 200, otturatore aperto e 1/25 di secondo.

Dettagli dello scatto: SP 35 mm, 1/25 s, f 1,8, ISO 200

Altre caratteristiche

Entrambi gli obiettivi SP sono dotati di una protezione completa. L'alloggiamento in metallo e l'aggancio a baionetta sono a prova di umidità. È grazie a queste caratteristiche che Martin Krolop ha potuto continuare a lavorare senza la minima difficoltà in Islanda. "È decisamente piacevole non essere costretti a riparare in fretta e furia la macchina fotografica quando scoppia un acquazzone o nelle vicinanze di spruzzi d'acqua. Mi mancava questa possibilità con le altre lunghezze focali fisse". La lente frontale è dotata inoltre di una resistente compensazione che fa semplicemente evaporare acqua e sporco. Tutto ciò semplifica enormemente la pulizia rapida e perfetta dei vetri durante i servizi fotografici.

Martin Krolop mentre fotografa all'aperto nel selvaggio paesaggio islandese.

Rimane una domanda: Perché le due lunghezze focali 35 mm e 45 mm? "Entrambe sono relativamente vicine nella pratica" dice Krolop. "Tuttavia la differenza è netta: 35 mm è chiaramente un grandangolo, mentre il 45 mm è più simile a una lunghezza focale normale da 50 mm.“Inoltre, Tamron voleva offrire un risultato paragonabile sia ai fotografi Full Frame che a quelli APS-C : la larghezza focale effettiva sul sensore più piccolo è pari a SP 35 mm, convertita all'incirca a quella dell'obiettivo standard di 50 mm.

Martin Krolop ha messo per iscritto le esperienze del suo viaggio in Islanda di 14 giorni anche in un diario online.

Qui il fotografo professionista racconta per ogni giorno di viaggio uno spettacolo della natura unico e fornisce un suggerimento per un viaggio fotografico sull'isola incantata. Molte foto sono già state scattate con l'SP 35 mm e l'SP 45 mm. Il blogger ha taciuto l'esistenza dei due obiettivi Tamron perché in quel momento la nuova serie SP era ancora un segreto ben custodito di Tamron …

Tutte le foto: Krolop & Gerst Photography, Köln

Articolo simile