Meravigliosi tramonti

Share this post

Meravigliosi tramonti

Un tramonto al mare è un'esperienza particolare. Certamente queste impressioni si vogliono immortalare con immagini fantastiche. Ma la tecnica di registrazione non è del tutto triviale. Senza treppiede e l'esposizione mirata, il risultato sarà meno spettacolare del previsto. Ecco quattro consigli dei nostri esperti Tamron, con i quali si riescono ad ottenere fantastiche immagini in modo semplice.

  1. Utilizzare il treppiede: Pur sapendo che l'uso di un treppiede non vi dà quell'entusiasmo esuberante, senza un treppiede stabile non è possibile ottenere immagini nitide in condizioni di scarsa luminosità. Guardate la nostra immagine esemplificativa. Il fotografo Ian Plant l'ha esposta poco meno di un secondo. Una tale ripresa senza treppiede non sarà mai tanto definita - anche dal potente stabilizzatore d’immagine del Tamron 16-300 mm f / 3,5-6,3 Di II VC PZD sarebbe pretendere troppo.
  2. Disattivare lo stabilizzatore d’immagine sul treppiede: A proposito di stabilizzazione delle immagini, se riprendete con un treppiede, disattivate l'intelligente ausilio di stabilizzazione. Altrimenti si rischia di ottenere immagini sfocate e un aumento del consumo di energia, dato che il chip del computer nella lente cerca inutilmente di compensare le vibrazioni.
  3. Misurare l'esposizione al cielo: Poiché al tramonto vi è sempre una situazione di controluce, l'esposizione automatica della fotocamera interpreta l'illuminazione in modo errato. Evitate la sottoesposizione, sovrailluminando in genere leggermente (ad esempio, + 0,7 a + 1,3 EV) o fate uso di un vecchio trucco da professionista: selezionate la misurazione dello spot e puntate nel cielo vicino al sole un punto medio luminoso. In alternativa, è possibile misurare la riflessione della luce sulla superficie dell'acqua. In entrambi i casi otterrete un valore di partenza utilizzabile, che se necessario, potete correggere leggermente verso l'alto (+) o verso il basso (-).
  4. Selezionare il super-grandangolare: Fotografare soltanto il cielo è noioso. Si ottiene una foto spettacolare del tramonto immortalando anche il primo piano. Scegliete un grandangolare di lunghezza focale e una posizione bassa della telecamera per poter integrare oggetti vicini nella struttura figurativa della foto. Ian Plant ha fotografato con il nuovo zoom da viaggio, il Tamron 16-300 mm in posizione di 16 mm, che corrisponde con una reflex APS-C ad una lunghezza focale effettiva di 25,6 millimetri - perfetto per un grande effetto di profondità.

Dati tecnici: Canon EOS 70D con Tamron 16-300 mm F/3.5-6.3 Di II VC PZD con 16 mm, 1/1,3 sec., f 16, ISO 200 (modalità di apertura, treppiedi)

Fotografia: Ian Plant/Tamron Giappone

Articolo simile